Efficienza energetica in edilizia: nuove linee guida e bonus cubatura

14 March 2013

Il provvedimento, pubblicato sull'ultimo numero del Bollettino Ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige, promuove l'uso efficiente di energia durante la costruzione, la manutenzione e la ristrutturazione degli edifici, allo scopo di ridurre l'inquinamento atmosferico e di incentivare l'impiego di energia da fonti rinnovabili. Una delle novità più importanti contenute nelle direttive riguarda i requisiti minimi di prestazione energetica, che dovranno essere attestati anche per case e appartamenti esistenti.

L'analisi dei consumi dovrà essere eseguita da un libero professionista, e sarà necessaria non solo per i nuovi edifici e per le ristrutturazioni, ma anche per chi vende o affitta un appartamento. Per questi ultimi, in ogni caso, si tratta di una procedura semplificata, con validità decennale e costi limitati.

Le direttive, inoltre, prevedono una rivisitazione del bonus cubatura: gli edifici di zone residenziali e produttive che, grazie agli interventi di risanamento, raggiungeranno la classe energetica CasaClima C, potranno essere ampliati per un volume pari al 20% della loro cubatura, con una crescita in altezza pari a 3 metri.