IMI, la prima rata è da pagare entro il 16 giugno

29 May 2014

Il versamento della prima rata dell'imposta municipale sugli immobili va effettuato utilizzando il modello F24 precompilato dall'Ufficio tributi del Comune di Merano che i/le contribuenti meranesi stanno ricevendo in questi giorni per posta.

Abitazione principale e pertinenze - Si considera tale l'abitazione in cui il contribuente e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Sono considerate pertinenze al massimo tre fabbricati delle categorie catastali C/2 (cantine e soffitte), C6 (garage e autorimesse) e C/7 (tettoie) di cui al massimo due della medesima categoria. Il valore catastale dell'abitazione e relative pertinenze è tassato con l'aliquota dello 0,4%. Sull'imposta dovuta è applicata una detrazione di 557,37 euro. Per i nuclei familiari con più di 2 minorenni sono inoltre riconosciuti 50 euro per ciascun minore a partire dal terzo.

Fabbricati delle categorie catastali C/1, C/3 e del gruppo catastale D -  I fabbricati delle categorie catastali C/1 (negozi), C/3 (laboratori) e del gruppo catastale D (opifici, alberghi) sono tassati con l'aliquota dello 0,56%. Tale aliquota non vale per i fabbricati della categoria D/5 (banche e assicurazioni) per i quali si applica l'aliquota ordinaria dello 0,76%.

Agriturismo e Affittacamere - I fabbricati e le relative pertinenze utilizzati per l'esercizio di attività di agriturismo o affittacamere sono tassati con l'aliquota dello 0,2%. Sono considerate pertinenze al massimo tre fabbricati delle categorie catastali C/2 (cantine e soffitte), C6 (garage e autorimesse) e C/7 (tettoie) di cui al massimo due della medesima categoria.

Immobili strumentali agricoli tassati ed esenti -  I fabbricati delle cooperative e società agricole, gli uffici e le abitazioni destinate ai collaboratori agricoli sono tassati con l'aliquota dello 0,2%. Le altre tipologie di fabbricati (stalle, fienili, locali di deposito e simili) sono esenti.

Onlus-enti non commerciali - Gli immobili posseduti e utilizzati direttamente da società cooperative ONLUS o enti non commerciali sono tassati con l'aliquota dello 0,2%.

Altri immobili - Tutti gli immobili che non rientrano nelle categorie sopra elencate (per esempio la seconda casa, le aree fabbricabili etc.) sono tassati con l'aliquota dello 0,76%. I valori catastali dei fabbricati inagibili e inabitabili e quelli dei fabbricati sotto tutela delle Belle Arti sono ridotti della metà. Le due agevolazioni non sono cumulabili.

Detrazione per abitazione di servizio - La detrazione stabilita per le abitazioni principali si applica anche ai fabbricati della categoria catastale A e della categoria catastale D che servono anche da abitazione, di proprietà di imprese, nelle quali uno/una dei titolari dell'impresa e il suo nucleo familiare hanno stabilito la propria residenza e dimora abituale.